UA3 vs GA4
La violazione della normativa GDPR

UA3, ovvero Universal Analytics (o Google Analytics 3) è stato ritenuto non a norma di legge. Il Garante della Privacy si è così espresso a seguito delle indagini sul rispetto della normativa GDPR.

Google Analytics è una piattaforma web gratuita capace di fornire statistiche e strumenti analitici utili a mostrarti se la tua strategia di digital marketing e SEO online è efficace e come migliorarla. 

  • Il tuo sito e le tue landing page stanno generando conversioni?
  • Su quali pagine ottieni il maggior traffico al tuo sito?
  • Quali sono le parole chiave più performanti?
  • Chi è il tuo pubblico?
  • A quali argomenti è maggiormente interessato?
  • Quanto tempo trascorre sul tuo sito?
  • Qual è il suo identikit? (Gusti, età, provenienza geografica)

Queste sono tutte domande che dovresti farti quando hai un’attività online. A dare risposta a questi interrogativi c’è, appunto, Google Analytics, che attraverso i dati degli utenti ti permette di affinare la tua strategia di marketing online e offline.

UA3 e la violazione del GDPR

A quanto emerso dalle ultime indagini, pare che Google Analytics 3 trasferisca alcune delle informazioni degli utenti europei direttamente negli USA (tra le varie, grazie ai cookie, le interazioni degli utenti con i siti, le pagine visitate e i servizi proposti). Queste informazioni, assieme ad altri dati come l’indirizzo IP del dispositivo, le informazioni relative al browser usato, al sistema operativo, alla lingua, alla data e all’ora, sarebbero utili per risalire all’identità degli utenti che hanno navigato i siti web. 

Google analytics 3

Per questo motivo UA3 è stato dichiarato non a norma con il GDPR, perché non rispetta le garanzie previste dal Regolamento UE e viola la normativa sulla protezione dei dati, che vengono trasferiti in un paese con una normativa differente in fatto di protezione dei dati personali. Fra i vari:

  • Indirizzo del sito 
  • Nome del sito
  • Dati di navigazione
  • Indirizzo IP dell’utente
  • Sistema operativo
  • Browser
  • Lingua
  • Data e ora
  • Risoluzione dello schermo 
  • Eventuali dati connessi a Google Account 

Il rischio di sanzioni è alto e riguarda chiunque abbia attivo sul proprio sito Google Analytics 3. 

Per evitare di incorrere in pesanti sanzioni è possibile rimuovere lo script di UA3, dato che la sanzione riguarda solo Google Analytics 3 e non altri software. 

Google Analytics 4

GA4 perché è legale?

Che fare dunque se non è più possibile usare UA3? Puoi passare a Google Analytics 4 che ti permette di modificare l’indirizzo IP (con Server Side). Una volta raccolti i dati di tracciamento dei tuoi clienti con GA4, questi vengono inviati al proxy (o server intermediario) e resi anonimi. In questo modo Google non può risalire all’identità degli utenti. 

Anche se non è del tutto chiaro che cosa avverrà, ti basta sapere che UA3 non è più utilizzabile ma ci sono tanti altri software con cui poter analizzare i preziosi dati che arrivano dai tuoi utenti.

I vantaggi delle Google Web Stories

Individuare il segmento di mercato potenzialmente interessato ai tuoi prodotti/servizi è una faccenda piuttosto complessa. Il primo passo è creare un identikit dettagliato delle buyer personas che includa le loro abitudini online, gli interessi, i valori e le opinioni.

Mission impossible? Certo che no. Ancora una volta la tecnologia ci viene incontro attraverso strumenti di analisi dei dati che sfruttano il potere dell’intelligenza artificiale e del machine learning.

google web stories - vantaggi

Grazie alle Google Web Stories è possibile:

  • Progettare contenuti di qualità non soggetti a scadenza;
  • Caricarle sul proprio sito web in maniera rapida attraverso i plugin;
  • Monetizzare attraverso annunci o contenuti sponsorizzati;
  • Permettere di incorporare contenuti, link ed elementi interattivi;
  • Aiutare la SEO del sito web:
  • Coinvolgere gli utenti.
Hai in mente un progetto per costruire la presenza online della tua azienda?

Contattaci e insieme daremo vita alle tue idee.